Pagine

domenica 14 aprile 2013

Patagonia 2013: Perito Moreno

Riprendo in mano gli appunti di viaggio...

El Calafate, prima tappa di questo viaggio, si mostra nella sua versione meno autentica: pacchiana, caotica, grossolana. Negozi e vetrine sembrano studiati per i turisti USA, e l'atmosfera ne risulta un po' intaccata. E' anche vero che siamo arrivati in concomitanza con una famosa festa di paese, una calamita per tanti giovani, molti dei quali con l'atteggiamento da teppista tanto in voga oggigiorno.
Dalla camera dell'hotel vediamo un assaggio delle albe e tramonti che ci accoppagneranno lungo tutto il viaggio. Si può anche dimenticare il caos del centro-città.



La visita al Ghiacciaio Perito Moreno è d'obbligo. La prima cosa che ti colpisce è l'immensità, ma avvicinandosi è il blu del ghiaccio a renderti incredulo: fa sembrare il ghiaccio una pietra preziosa, un cristallo.
[Consiglio: la gita in barca, per quanto piena di turisti, permette di fare foto splendide alle fessure di ghiaccio. Indubbiamente l'acqua del lago patisce l'inquinamento dovuto alle imbarcazioni, è giusto rifletterci.]



Lasciamo El Calafate in bus, meta: Puerto Natales (Cile). La giornata scorre come i chilometri sotto le ruote: a volte in fretta, altre molto lentamente. Alla frontiera si gioca la caccia all'ortaggio (vietato importare semi, frutta, verdure, ... informatevi!) e gli operatori del CONAF sono scrupolosi, ma gentili. Ho passato le ultime ore a divorare mele, banane, ... mai fatto un pranzo così salutare.
[Consiglio: non fate i deficienti sul pullman quando sbucciate la frutta, le strade non sono il massimo... io mi sono affettato un dito]



Puerto Natales corrisponde bene all'idea che mi ero fatto dall'Italia. Molto più tranquilla, con turismo ma più discreto. Facciamo provviste per il trekking, benzina per il fornelletto e prenotiamo il trasferimento per le Torri del Paine. Un ultimo attento check agli zaini ed a letto presto.
[Consiglio: ci sono un paio di negozi che vendono della fantastica frutta-secca! Purtroppo ce ne siamo accorti tardi e abbiamo fatto scorta solamente il giorno che siamo partiti per Isla Navarino. Non commettete lo stesso errore!]

Nessun commento:

Posta un commento

Commenti: